Scolpire e plasmare le sculture

Per me, plasmare o scolpire la materia fino ad ottenerne delle forme contorte o sofferte vuol dire mettermi a nudo, mostrare il mio animo. Infatti nei miei lavori contorti o scavati si denota il mio animo irrequieto. La mia necessità di svuotare l’interno delle figure, fino quasi a raggiungere una forma immateriale, mi porta a togliere le parti che considero inutili, per raggiungere la massima sintesi . In tutto questo non manca una visione fantastica che personalizza il mio lavoro.